Stiramento dei Meridiani: un prezioso strumento di equilibrio

Corso settimanale. Tutti i martedì. Orario: dalle ore 18,00 alle ore 19,00.

Gli esercizi per lo stiramento dei meridiani, chiamati anche Makko-ho, fanno parte degli Esercizi quotidiani della pratica del Do In, e sono esercizi di allungamento rielaborati dal Maestro Shizuto Masunaga per permettere a tutti di lavorare sui meridiani anche in momenti diversi dal trattamento shiatsu.
Il potere della guarigione è all’interno del nostro stesso corpo e questo potere si chiama vita: scorre dentro di noi incessantemente e, come un fiume sotterraneo, è acqua di vita pura e luminosa. È la prospettiva orientale del flusso di energia vitale che abita il nostro corpo, il Qi, il cui libero fluire può essere ostacolato da fattori esterni avversi o da pesanti situazioni emotive.

Lo scopo principale di questi esercizi è quello di favorire il libero fluire del Qi all’interno dei meridiani, premessa essenziale per una corretta funzionalità dell’organismo e per una regolare omeostasi dei processi vitali. Gli esercizi sui meridiani sono un modo per sperimentare la dinamica della vita attraverso l’attività fisica. Lo stiramento che si esegue non va inteso come una dimostrazione di scioltezza, al contrario, ci si concentra sulle tensioni, osservandole senza forzarle. Non bisogna considerare questi esercizi solo come un mezzo per allungare e rendere agili muscoli e articolazioni, lo stiramento in questo contesto non vuol dire solo allungare, ma riguarda soprattutto un atto di estensione, di espansione, che libera energia vitale latente e giacente dentro di noi. Tali esercizi devono servire come una forma di espansione fisica per liberare, attraverso l’atto dello stiramento, ciò che si sta tenendo dentro. Essi sono un’opportunità per contattare il proprio corpo e dare espansione al proprio essere interiore attraverso il movimento.
Durante l’esercizio, l’unico obiettivo da porsi è concentrarsi sulla posizione, mantenere una respirazione calma e rilassata e ascoltare le linee di tensione che si formano, rimanere in ascolto del proprio corpo, accettando i propri limiti del momento e apprezzando il piacere del movimento. Questi esercizi mettono in evidenza i meridiani, li portano in tensione e liberano l’eventuale energia vitale bloccata, permettendole di scorrere con fluidità. Sono esercizi statici, non richiedono particolari abilità fisiche, sono praticabili da chiunque, in qualsiasi momento della vita.
I Makko-ho vanno sempre abbinati consapevolmente alla respirazione: si inspira durante la fase di allungamento, si mantiene la posizione di stiramento permettendo alle linee di tensione nel corpo di rilassarsi tramite l’espirazione, in questo modo lo stiramento diventa più facile e la flessibilità aumenta senza sforzo. Il trucco consiste nel sentire prima totalmente la tensione lungo i meridiani, per poi lasciar andare pian piano ogni sforzo con l’espirazione per poter effettuare un allungamento completo e fare in modo che l’energia vitale bloccata possa liberarsi spontaneamente.
Praticando costantemente questi esercizi è possibile percepire la condizione dei nostri meridiani, sciogliere eventuali blocchi energetici, rilassare i meridiani stessi e portare l’energia vitale a scorrere in modo fluido e naturale, mantenendo un buono stato di salute e prevenendo disturbi e malesseri.
La regolarità nell’esecuzione di questi esercizi migliora lo stato psico-fisico e, di conseguenza, le risposte dell’organismo allo stress. Numerosi sono i vantaggi, quali il miglioramento del metabolismo, della respirazione, della digestione e del sonno, il riequilibrio delle funzioni intestinali, il sentirsi più dinamici e più rilassati.

Mirella Napoli 

Sono docente di spagnolo presso l’Università per Traduttori e Interpreti di Vicenza e insegnante di Sostegno nella Scuola Secondaria di Primo Grado, occupazioni che convivono da molti anni con l’attività di Operatrice Olistica che esercito come professionista autonoma presso studi privati.
Da anni mi occupo di Discipline Olistiche (Legge n. 4 del 14 gennaio 2013 “Disposizioni in materia di professioni non organizzate”) con l’obiettivo del miglioramento e mantenimento del benessere globale della persona. Ho approfondito in particolare lo Shiatsu, il Thai Shiatsu, la Riflessologia Plantare Thailandese, il Craniosacrale e la Pranoterapia, frequentando scuole di formazione e corsi di aggiornamento e approfondimento.
Ho frequentato e tuttora frequento seminari per l’aggiornamento continuo con insegnanti quali: Toshi Ichikawa, Franco Bottalo, Franca Bedin, Attilio Somenzi, Fabrizio Bonanomi, Gioacchino Allasia, Diego Maggio, Pasquale Augello.
Ho collaborato in passato con il Punto Benessere Naturale di Olmo di Creazzo (Vi) e attualmente svolgo la mia attività presso Associazione Angeli di Luce Vicenza.

L’attività è rivolta agli associati.

Per associarsi rivolgersi in segreteria Associazione Angeli di Luce dal lunedì al giovedì dalle ore 15,30 alle 19,30.

Chiedi maggiori informazioni